News

Attività fisica, oltre il 32% degli italiani è sedentario

Roma, 17 novembre 2017 – La sedentarietà è una delle condizioni che rappresenta uno dei maggiori di rischio per la salute. Ciò nonostante il 32% degli italiani non pratica alcuna forma di sport o attività fisica. Inoltre la percezione soggettiva del livello di attività fisica praticata non sempre corrisponde a quella effettivamente svolta: almeno un sedentario su 5 percepisce come sufficiente il proprio impegno motorio quotidiano. Per rispondere a questa tendenza e promuovere la diffusione della cultura del regolare svolgimento dell'attività sportiva e fisica, il ministero della Salute, l'Istituto superiore di sanità ed il Comitato olimpico nazionale hanno deciso di avviare una comune campagna di comunicazione intitolata 'Salute, sport e movimento fisico', presentata oggi a Roma al ministero della Salute. La campagna prevede degli spot televisivi che coinvolgeranno atleti o ex atleti che porteranno la loro esperienza promuovendo l'invito corale a "risvegliarsi dal torpore ed attivarsi fisicamente per svolgere con regolarità attività fisica durante la giornata". In Italia oggi secondo i dati Passi solo il 50% degli adulti raggiunge i livelli raccomandati di attività fisica, e la sedentarietà cresce con l'età, è maggiore fra le donne rispetto agli uomini e fra le persone con uno status socioeconomico più svantaggiato, inoltre, nelle Regioni meridionali la sedentarietà è significativamente più elevata rispetto a quelle del centro nord. "L'attività fisica è il singolo fattore protettivo della salute che è possibile perseguire - sottolinea il presidente dell'Iss Walter Ricciardi -. Molto spesso purtroppo i medici di medicina generale, i pediatri, i geriatri danno degli ottimi farmaci, ma non danno questo consiglio prima di dare i farmaci, ovvero 'muovetevi'". 

 
« torna alle news
CONTENUTI AREA RISERVATA