News

La iodioprofilassi per una tiroide in buona salute

Roma, 25 maggio 2016 - Problemi alla tiroide? Si possono combattere con la iodioprofilassi. In Italia si ammalano di gozzo (ingrossamento della tiroide alla base del collo) sei milioni di persone, più del 10 % dell’intera popolazione, come rivela l’Istituto Superiore di Sanità. Lo iodio è un elemento indispensabile per il corretto funzionamento della ghiandola endocrina: una carenza iodica prolungata può portare, infatti, all’ipotiroidismo, responsabile di alcuni problemi neurologici. La iodioprofilassi consiste nell’integrazione di questa sostanza attraverso l’alimentazione. Il metodo più efficace di prevenzione è utilizzare il sale iodato al posto di quello comune da cucina. Nessun abuso, però! Vanno rispettate le stesse quantità: 150 grammi per gli adulti, 175 per le donne incinta e 200 per le donne che allattano. 

Questo prassi ha risolto il totalmente il problema in alcune nazioni europee: Svizzera e  paesi Scandinavi. In Italia, invece, la percentuale di chi utilizza il sale iodato è ancora bassissima (27% ). 

 

 
« torna alle news
CONTENUTI AREA RISERVATA