Dal 30 giugno punibile il rifiuto di accettare carte di pagamento

Dal 30 giugno punibile il rifiuto di accettare carte di pagamento

Scattano dal 30 giugno 2022 le sanzioni per chi non accetta i pagamenti tramite carte di pagamento: il rifiuto sarà punito con la sanzione amministrativa pari a 30 euro, aumentata del 4% del valore della transazione per la quale sia stato rifiutato il pagamento, senza possibilità di accedere al beneficio del pagamento della sanzione in misura ridotta. Lo stabilisce il decreto PNRR 2, che anticipa la decorrenza delle sanzioni, prevista da ultimo a partire dal 1° gennaio 2023. Diventa così effettivo l’obbligo di accettare pagamenti elettronici e tracciabili, quale strumento per il contrasto all’evasione fiscale.

Apri chat
1
Serve aiuto?
Contattaci via Whatsapp, ti risponderemo ancora più velocemente.